Unione europea - Ministero Lavoro - Regione Puglia - Comune di taranto

III anno per abilitazione professionale di ACCONCIATORE


Costo:

1.000

Ore in Aula (pratica/teoria):

300


l corso di abilitazione professionale per acconciatore ( corso di 300 ore )  fa conseguire, all’allievo che ha superato l’esame finale, l’abilitazione professionale.

L’abilitazione professionale consente l’iscrizione immediata all’albo degli artigiani e dà la possibilità di aprire o gestire in proprio un salone di acconciatura  in ogni paese membro della Comunità Europea.

La partecipazione è destinata a soggetti che abbiano maturato esperienza professionale nel contesto delle imprese di acconciatura con le modalità di cui alla lettera b) comma 1, articolo 3 della Legge 174/2005.

Ossia: 1.

Per esercitare l’attività di acconciatore è necessario conseguire un'apposita abilitazione professionale previo superamento di un esame tecnico-pratico preceduto, in alternativa tra loro:

  1. dallo svolgimento di un corso di qualificazione della durata di due anni, seguito da un corso di specializzazione di contenuto prevalentemente pratico ovvero da un periodo di inserimento della durata di un anno presso un'impresa di acconciatura, da effettuare nell'arco di due anni;
  2. da un periodo di inserimento della durata di tre anni presso un'impresa di acconciatura, da effettuare nell'arco di cinque anni, e dallo svolgimento di un apposito corso di formazione teorica; il periodo di inserimento è ridotto ad un anno, da effettuare nell'arco di due anni, qualora sia preceduto da un rapporto di apprendistato ai sensi della legge 19 gennaio 1955, n. 25, e successive modificazioni, della durata prevista dal contratto nazionale di categoria. 2.

Il corso di formazione teorica di cui alla lettera b) del comma 1 può essere frequentato anche in costanza di un rapporto di lavoro.




Destinatari

La partecipazione è destinata a soggetti che abbiano maturato esperienza professionale nel contesto delle imprese di acconciatura con le modalità di cui alla lettera b) comma 1, articolo 3 della Legge 174/2005.

Attestati

Attestato di abilitazione professionale acconciatore

L'attestato è in conformità al Decreto Legislativo n. 147/2012, pubblicato in G.U. n. 202 del 30/08/2012, recante “Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 26 marzo 2010, n. 59, recante attuazione della direttiva 2006/123/CE, relativa ai servizi nel mercato interno”.

Tale provvedimento sancisce, all’art. 15, l’abrogazione degli articoli 1 (commi terzo, quarto, quinto e sesto) e 2, 2- bis, 3, 4 e 5 della legge 14 febbraio 1963, n. 161, concernente le “attività di barbiere, parrucchiere ed affini” (come integrata dalla legge n. 1142/1970).

Alla luce di tale norma, i requisiti per l’ottenimento dell’abilitazione professionale restano pertanto disciplinati, d’ora in avanti, esclusivamente dalla “disciplina dell’attività di acconciatore” prevista dalla Legge n. 174/2005, che – come noto - prevede il suo conseguimento solo previo superamento di un esame tecnico-pratico, preceduto, in alternativa:a) dallo svolgimento di un corso di qualificazione della durata di due anni, seguito da un corso di specializzazione di contenuto prevalentemente pratico ovvero da un periodo di inserimento della durata di un anno presso un'impresa di acconciatura, da effettuare nell'arco di due anni;b) da un periodo di inserimento della durata di tre anni presso un'impresa di acconciatura, da effettuare nell'arco di cinque anni, e dallo svolgimento di un apposito corso di formazione teorica; il periodo di inserimento è ridotto ad un anno, da effettuare nell'arco di due anni, qualora sia preceduto da un rapporto di apprendistato ai sensi della legge 19 gennaio 1955, n. 25, e successive modificazioni, della durata prevista dal contratto nazionale di categoria.In sostanza, viene eliminata la possibilità per i nuovi operatori di continuare a far valere i requisiti di qualificazione professionale previsti dalla precedente disciplina (ad es. attività lavorativa qualificata per almeno due anni, qualificazione di fine apprendistato, attestati di formazione professionale) che, ai sensi dell’art. 7 della stessa L. n. 174/2005, potevano continuare ad avere applicazione fino alla data indicata dalle leggi regionali adottate sulla base dei princìpi recati dalla legge nazionale

Note

E' obbligatoria la FREQUENZA di almeno il 70% del monte ore complessivo

Per ulteriori informazioni



per informazioni
Input your search keywords and press Enter.